alebegoli

pensieri, letture, allegrie e sconforti di una che fa le cose con passione

il crepuscolo di quelli che si credevano dèi

adv
“Il libro di advertising più venduto in Italia” non vi suona come “leader nel settore delle viti cromate”?

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

7 pensieri su “il crepuscolo di quelli che si credevano dèi

  1. E la foto sulla copertina fa schifo perché l’ha fatta un imbianchino.

  2. Crepuscolare. Senz’altro.
    Questo annuncio è tutto quello che Lorenzo Marini odiava e combatteva 17 anni fa. A parte la sua foto grande. 🙂
    Fortunatamente, il commento di Luca Sartoni mi ha fatto così ridere da scacciare ogni malinconia.
    Ciao

  3. Il libro l’ho letto tanti anni fa quando Lorenzo Marini me ne regalò una copia, e devo dire che, almeno nel ricordo, è pregevole e ben scritto.
    Anche se è un conservatore e rappresenta un genere di pubblicità del passsato, Lorenzo Marini è una delle poche persone di grande talento e contemporaneamente molto intelligenti della pubblicità italiana.

  4. @Yogasadhaka ci sono varie forme di intelligenza, e senz’altro Lorenzo Marini è persona di talento. Diciamo che, un po’ per l’impressione che mi ha fatto quando l’ho conosciuto, un po’ per lo stile delle sue uscite, non è fra le dieci persone con cui vorrei naufragare su di un’isola deserta. O anche solo passare la mia prossima cena fuori. Peraltro, nn penso di correre questo rischio 🙂

    Ciò detto, ammetto il sarcasmo del titolo del mio post, ma questo è diretto più che altro alla brillante prova del copy che ha ideato l’annuncio. Ammetterai che, chiunque sia, qui il talento e l’intelligenza sono un po’ svaporati.

  5. Alebegoli, il titolo del tuo post è molto sarcastico ed molto più brillante del titolo dell’annuncio.

    Parlando pero’ da ex copy, se il titolo in sé è banale, posizionare il libro (un longseller in libreria da almeno otto anni) come “il libro di advertising più venduto in Italia” è commercialmente molto abile.

    Per chiarirci, se fossi un insegnante di scrittura creativa, darei 6 al titolo dell’annuncio, che è una semplice corretta esecuzione, 8 alla furbizia commerciale dell’editore, 8 sl titolo del libro, 8 al tuo post, e 9 al titolo del tuo post, che comunque coglie nel segno e porta allo scoperto il punto debole della filosofia complessiva di libro, autore ed editore.

  6. @Yogasadhaka lusingata dei voti per la scrittura, prometto che mi eserciterò anche in condotta 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: