alebegoli

pensieri, letture, allegrie e sconforti di una che fa le cose con passione

attenzioni di mamma

due anni fa, una meravigliosa palla di grasso

Stamattina mi son fermata al Bancomat sotto l’ufficio. Di fianco a me, davanti alla vetrina del negozio di scarpe, c’era una tipa con una carrozzina; la tipa stava parlando al cellulare, e nella carrozzina c’era un bambino che avrà avuto otto-dieci mesi.

Avete presente i bambini a quell’età? Ce ne sono che sono meravogliose palle di grasso sorridenti, che sprizzano simpatia da ogni poro. Beh, il bambino era uno di questi. Visto che la mamma era presa dalla conversazione, il bambino si guardava intorno; ci siamo agganciati con gli occhi, ed è stata simpatia a prima vista.

Mentre aspettavo l’autorizzazione al prelievo dalla mia banca, gli ho fatto un sorriso, e abbiamo iniziato a farci boccacce e a scambiarci saluti silenziosi.

La tipa, sempre parlando a raffica, si è accorta con la coda dell’occhio che stavamo interagendo, e ha prontamente afferrato il passeggino, spostandosi cinque metri più in là. Così, secca, senza nemmeno fare un buffetto a suo figlio, sempre ignorandolo e parlando al telefono (stava raccontando di quanto spavento si era presa stanotte, perché il pupo si era svegliato con la tosse).

In quel mentre, è passata sul marciapiede una signora di mezza età, e anche lei è stata catturata dal sorriso del pupo – sorrideva a tutti, il poverino, nel tentativo di trovare qualcuno che lo faccesse divertire. La signora si è fermata un secondo, per rispondere al sorriso, e di nuovo la tipa si è spostata, infastidita.

Ora, io non so cos’avesse mangiato quel mattino la tipa. Ho idea di cosa significhi dormire male perché tuo figlio ti sveglia, posso concedere tutto. Anche a me, quando Guido aveva quell’età ed era una meravigliosa palla di grasso e sorrisi, un paio di volte mi avrà anche dato fastidio che chiunque si fermasse a guardarlo (oddio, non mi ricordo quali volte, ma ammetto che possa essere successo e che io me lo sia dimenticato..). Forse pensava glielo volessimo rubare, con tutti ‘sti zingari in giro…

Ma quel che mi ha sbattezzato è stato vedere che lei il bambino non se lo filava per niente, incollata al telefono a spiattellare le sue ansie, che le avrei detto “ma piantala di farti ‘ste seghe, guarda tuo figlio in faccia, ti sembra che stia male dio bono?”.

Preoccuparsi per le cazzate, e in compenso nemmeno guardarli, i bambini. Poi ci si meraviglia.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “attenzioni di mamma

  1. Monica/mc582 in ha detto:

    “Sbattezzato” non l’avevo mai sentito, ma e’ notevole…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: