alebegoli

pensieri, letture, allegrie e sconforti di una che fa le cose con passione

il mio pettirosso

Con grande gioia di Guido, babbo natale ha portato, fra le altre cose, nuovi libri, fra cui la storia del pettirosso Pippo, meravigliosamente scritta e illustrata da Altan.

Il pettirosso Pippo si sveglia, e vola in giro per il bosco; incontra altri animali, alcuni simpatici, altri un po’ minacciosi, e tutti sembrano saper cantare, mentre lui – poverino! – ancora non sa fischiare; solo un fiore profumato sembra apprezzarlo così com’è. Nel bosco inizia a piovere, e Pippo non sa come tornare a casa; bagnato e impaurito, bussa alla casa del merlo Aldo, che guarda caso è un maestro di musica. Aldo lo fa asciugare, e, con un po’ di immaginazione e una tazza di cioccolata, gli insegna a fischiare; poi gli spiega che ogni cosa ha la sua musica e la sua voce. Alla fine, Pippo torna nel nido, dalla sua mamma, e si addormenta raccontandole le scoperte della giornata.

Guido ascolta la storia col fiato sospeso; durante il temporale nel bosco, è preoccupato del rumore dei tuoni; quando Pippo ascolta la musica della notte, suonata al pianoforte dal merlo Aldo, sorride beato; quando Pippo ritrova la strada di casa e la mamma, tira un sospiro di sollievo.

Ogni giorno mi chiedo se riuscirò a mantenere questo faticoso equilibrio fra il poco tempo che riesco a stare con lui (quantità) e la qualità di questo tempo e di questa attenzione. Mi chiedo se basti aver rinunciato alla televisione e a qualche ora di sonno e poi camminare sui trampoli, sorvegliando da lontano nonne e dade; se anche da figlio unico riuscirà a fare posto nella sua vita per il pensiero degli altri, ché io ormai proprio non me la sento di provarci col secondo; e cosa mi inventerò quando arriveranno prepotenti i compagni, coi gormiti e le merendine e le playstation.

Ma poi mi fido, di me stessa e di lui, che tanto ormai siamo in ballo e balleremo il meglio che si può. Gli piace ballare, a ‘sto bambino, anche questo l’ha preso da me.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: