alebegoli

pensieri, letture, allegrie e sconforti di una che fa le cose con passione

mammapigra in verde

Bloggers Unite - Blog Action Day

[Blog Action Day – e qui, quanti saremo?]
La mamma pigra odia i pannolini usa e getta. Sono ingombranti, riempiono le borse, richiedono un bidone apposta perché puzzano. E riempiono le discariche per decenni. La mamma pigra d’estate tiene il suo bambino in costume e basta, perché tanto se anche fa una pipì si fa presto a sciacquare. La mamma pigra, con tranquilla fermezza, ha chiarito col suo bambino che sarebbe stata orgogliosa di lui il giorno in cui avesse potuto eliminare gli odiosi pannolini. Ci sono state settimane di piccoli incidenti, e, per qualche tempo, nella borsa al posto dei pannolini ci siam portati dietro deliziose mutandine da maschietto e braghette di ricambio. Ma adesso ormai è fatta, e l’orgogliosa mamma pigra porta in giro il suo bimbo, senza l’ingoffo dei pantaloni ripieni.

La mamma pigra ha insegnato al suo bimbo che “ogni cosa al suo posto”. I giornali vecchi nello scatolone in veranda, le bottiglie di plastica (che meraviglioso rumore schiacciarle!) nel sacchettone apposta, le bucce di mela nel bidoncino verde dell’organico, il vetro col vetro e il resto (il poco resto) nel bidone nero sotto al lavello. Il bimbo della mamma pigra si diverte moltissimo a mettere ogni cosa al suo posto, ed è fiero di mostrare che sa benissimo dove vanno le cose. Il bimbo della mamma pigra ha perfino convinto i nonni a fare la raccolta differenziata al mare, perché andare a buttare le bottiglie nella campana del vetro è troppo divertente..

La mamma pigra in ufficio rompe i maroni a tutti perché mettano la carta usata nel bidone per la carta da riciclo e spengano computer e UPS quando escono la sera.

La mamma pigra vorrebbe mangiare “a chilometri zero”. Compra solo frutta e verdura di stagione, dalle bancarelle “buone” del mercato (quelle degli agricoltori, non quelle che sembrano supermercati all’aperto). Le uniche concessioni all’esotico sono le banane, Solidal però. Per il latte, da un po’ c’è il distributore del latte crudo, è comodo perché puoi comprarlo anche la domenica, costa meno di quello del supermercato, ed è altrettanto buono. Certo, è sempre latte di pianura. Comprarlo al distributore del crudo di una malga alpina sarebbe meglio. Magari in vacanza..

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “mammapigra in verde

  1. E che cavolo!
    voglio il mio giorno libero, si libero da impegni domestici, senza dover cucinare, lavare panni, stirare, accudire e tante altre cose che facciamo, ” NOI CASALINGHE” we we il V day è stato accettato, embhè non se può fare ora “LA CASALINGA DAY” ???
    concasalinghe dai lottiamo per avere una nostra giornata.
    chiudete gli occhi ed, immaginatevi un giorno di libertà.. ahhhh (che sogno che è per molte di noi), ma a volte i sogni diventano realtà… chissà BLOGGER sarà la fatina con la bacchetta magica.
    http://donnadicasa.blogspot.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: