alebegoli

pensieri, letture, allegrie e sconforti di una che fa le cose con passione

e tu cosa stavi facendo?

Tutti gli americani di una certa età dicono di ricordarsi dov’erano e cosa facevano quando Kennedy è stato assassinato a Dallas. Tranne uno: Kennedy.
(Tullio Avoledo, Lo stato dell’Unione)

L’11 settembre mattina io e Paolo stavamo lavorando come castorini; all’epoca eravamo parcheggiati a casa dei suoi in attesa dell’appartamento nuovo, accampati in tavernetta, e si era alla viglia della costituzione di Wafer, quindi nel mezzo di mille casini e lavori accavallati l’uno all’altro.

Ricordo che, mentre stavo scrivendo, ha telefonato Sandro di Tuttifrutti e mi ha detto “tu non ci crederai, non sto scherzando, un aereo si è schiantato contro le Torri Gemelle a New York, e dopo dieci minuti ne è arrivato un secondo e ha fatto lo stesso.

Abbiamo acceso la TV, e siamo rimasti ipnotizzati a guardare. Mi ricordo che quel weekend volevo andare al SANA, ma, dopo aver perso due giorni incollata alla TV, avevamo tanta di quella roba da fare che siamo stati a casa a lavorare.

Ci incontravamo con gli altri e, qualunque cosa importante avessimo da dirci, iniziavamo con “certo che parlarne in questi giorni…”. Ho avuto paura della guerra.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: