alebegoli

pensieri, letture, allegrie e sconforti di una che fa le cose con passione

e tu cosa stavi facendo?

Tutti gli americani di una certa età dicono di ricordarsi dov’erano e cosa facevano quando Kennedy è stato assassinato a Dallas. Tranne uno: Kennedy.
(Tullio Avoledo, Lo stato dell’Unione)

L’11 settembre mattina io e Paolo stavamo lavorando come castorini; all’epoca eravamo parcheggiati a casa dei suoi in attesa dell’appartamento nuovo, accampati in tavernetta, e si era alla viglia della costituzione di Wafer, quindi nel mezzo di mille casini e lavori accavallati l’uno all’altro.

Ricordo che, mentre stavo scrivendo, ha telefonato Sandro di Tuttifrutti e mi ha detto “tu non ci crederai, non sto scherzando, un aereo si è schiantato contro le Torri Gemelle a New York, e dopo dieci minuti ne è arrivato un secondo e ha fatto lo stesso.

Abbiamo acceso la TV, e siamo rimasti ipnotizzati a guardare. Mi ricordo che quel weekend volevo andare al SANA, ma, dopo aver perso due giorni incollata alla TV, avevamo tanta di quella roba da fare che siamo stati a casa a lavorare.

Ci incontravamo con gli altri e, qualunque cosa importante avessimo da dirci, iniziavamo con “certo che parlarne in questi giorni…”. Ho avuto paura della guerra.

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: